WRONGONYOU 9 : Canzone da lockdown che rappresenta la libertà artistica e generale di vita. Ci siamo resi conto di esserci limitati, spesso, nel tempo a livello di libertà, con elucubrazioni mentali : questo brano rappresenta un riscatto, vuole essere un modo per sconfiggere la paura di sentirsi liberi. E’ una linea sottile tra egoismo e amor proprio. Il miglior testo sanremese finora. Applausi

GRETA ZUCCOLI 5.5 : A Napoli così ce ne sono almeno 1000. Popolana

DAVIDE SHORTY 7 : Mica male. Tono simile al Leo Gassman dello scorso anno, brano quasi swing e look rasta-elegance. Un po’ sembra Telespalla Bob, un po’ sembra Jhonny Dorelli. Promosso, giustamente, in finale. Bravo

DELLAI 2 : Conoscevo le sorelle Dellai, note pornoattrici italo-rumene, ma non i fratelli Dellai cantanti. Preferisco sempre le prime dei secondi che lasciano la voce per strada e non sanno fare adeguatamente il loro lavoro come invece le prime. Brano insulso, voce mancante. Li immagino arrivare a casa dalla mamma e dire ‘Come siamo andati ? ‘ e la stessa rispondere : ‘Bene’, mentre lo sguardo basso al pavimento della cucina tradisce la bugia. Pornografici

ORIETTA BERTI 6 : Parte il brano che si apre con piano e archi e la voce di Orietta quasi parlata come un cantante confidenziale da night, poi si scivola sul tango che ricorda ‘Il tango di Pinocchio’ che la Berti fece anni fa con la buonanima di Faletti. Appena capita la cosa ecco il crescendo modello ‘Il Volo’ per il ‘Ti amooooo’ della Berti. Si scende nuovamente nel parlato e poi si riparte col tango. Ideale per le sale da ballo che i governi Conte e Draghi vogliono chiuse. Balera

BUGO 4 : E’ un anno che ci chiediamo dov’è Bugo. Continuiamo a chiedere dove sia la sua voce, perchè il brano è davvero bello nella struttura musicale e dal testo raffinato. Da operatore di supermercato lo lodiamo per aver sottolineato che per la categoria dei fancazzisti alla quale, evidentemente appartiene, il ‘paradiso è il supermercato’. Rottamabile.

GAIA 2 : Movenze Bollywood per una canzone da dimenticare cantata da una bella ragazza che non sa ballare . Pessima

STATO SOCIALE 7 : Fiorello da noto leader della categoria degli animatori turistici apprezzerà il divertente brano di questo gruppo di ragazzi che si divertono e divertono come alla sagra del paese, al saggio dell’oratorio, al Villaggio vacanze. Compagnoni.

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA 2 : Chi ? Presenti.

MALIKA AYANE 6 : Mi chiedo come possa una così brava interprete sempre a scegliere la canzona sbagliata. E’ un vero peccato, perchè Malika è intonata, centrata e comunicativa. Il brano è, però, così così. Peccato.

ERMAN META 5.5 : Una bella canzone, ma troppo simile alle ultime malinconiche melodie di Meta per piazzarsi alto in classifica. Questo è un anno nel quale serve leggerezza e lui è troppo peso specifico piombo per il 2021. Sballato

EXTRALISCIO 5.5 : Un po’ ‘Riserva Indiana’, un po’ ‘Casadei’ alla ricerca di uno spazio con un testo da ‘La riva bianca, la riva nera’ di Iva Zanicchi ( emiliana come loro ). Provinciali

RANDOM 1 : ‘Omen nomen’ : note e parole a caso per un giovane che si trova lì su quel palco chissà per quale congiunzione astrale. Una delle peggiori esibizioni sanremesi che ricordo. E che ricorda l’Ariston intero. Penoso

FULMINACCI 6.5 : Nota cantautorale di un giovane di personalità che riesce a raccontare bene il suo mondo. Forse ancora acerbo per questo palcoscenico avremo modo di apprezzarlo maggiormente nei prossimi anni. La musica è valida e il testo buono. Manca di vocalità. Evoluzione

WILLIE PEYOTE 6.5.: Un rapper che reppa senza effetti è un evento. Poi ad un certo punto canta anche. E il testo non è banale che parla di schiavitù, libertà ed obblighi sociali. Ad un certo punto parte anche la schitarrata rock dall’orchestra e Willie si scioglie cantando meglio la seconda parte della canzone. Valido

GIO EVAN 6.5. : Vestito come un clown i Moira Orfei il buon Gio porta fino alla fine un brano rap-melodico dal bel testo, con barre interessanti. Lo interpreta anche bene, con cuore ed emozione. Manca un soldo per fare la lira : insomma non arriva. Incompleto

IRAMA 7 : Al di là della faccenda covid , presenza o non presenza, diretta o registrato un Irama capelluto presenta questa canzone che musicalmente decolla troppo tardi dopo un intro parlato eccessivamente lungo. Peccato, perchè poi non è mica male. Uso effetto voci fastidioso ed eccessivo. Testo buono. Piazzato.

Domani serata cover e per noi il pronostico ‘Ecco chi vincerà Sanremo’ con la pagelle di conduttori ed ospiti

Rispondi