Le critiche cinematografiche di Danilo Ramirez
Diamo spazio al cinema italiano contemporaneo quando vale la pena.
Sul più bello è un buon film del 2020 realizzato da un gruppo di giovani debuttanti. Tutti all’opera prima, la regista Alice Filippi, e i tre amici protagonisti Ludovica Francesconi, Jozef Gjura e Gaja Masciale.
Nello stile della classica commedia all’italiana che sa alternare i momenti brillanti a quelli drammatici con un occhio di riguardo alla intensità narrativa del cinema francese, che attualmente è una delle migliori produzioni al mondo.
Il film racconta una malattia grave senza soffermarsi sul didascalico ma anzi con la capacità di sdrammatizzare, mai banale o scontato.
Sul più bello si aggiunge all’ampio numero di film girati a Torino. La città ne esce come sempre molto bene con i suoi angoli conosciuti ma anche con scorci meno noti e pur sempre bellissimi.
Notevole la presenza di Eleonora Gaggero che è l’autrice del libro dal quale è tratta la storia e ad appena 19 anni ha già una carriera intensissima. Vera e propria enfant prodige di spettacolo e cultura italiana se si considera che il suo primo libro è stato pubblicato quando aveva 16 anni mentre il suo esordio in televisione è avvenuto due anni prima.

Rispondi