C’è solo di mezzo una vetrata, ma le voci sono chiare e i sorrisi sono bellissimi. E’ questo il regalo di
Natale che la Casa di Riposo Borsetti-Sella-Facenda di Mosso ha fatto ai suoi ospiti e ai loro parenti.
Sono bastati un paio di microfoni e due casse acustiche ed è come essere faccia a faccia. Con questa
modalità, semplice quanto gradita, da qualche giorno sono ricominciati i colloqui nella struttura
assistenziale che si affaccia sulla bella piazza di Mosso, dove si trova la Natività del Presepe Gigante di
Marchetto.


Le strutture usate e il sistema di interfono vengono sanificati dopo ogni incontro, mentre i parenti
attendono il loro turno nel giardinetto situato sopra i portici di San Carlo. Grazie ad alcune donazioni,
prossimamente arriverà anche una “stanza degli abbracci” a completare il ravvicinamento tra le persone.

Con l’occasione, il consiglio di amministrazione, la direttrice e il personale sono lieti di augurare e
augurarsi un sereno Natale, un migliore Anno Nuovo e ringraziano anche i volontari che danno una ano
alle varie attività, pur nella difficoltà del momento.

Rispondi