Morozzo, piccolo paese dalle antiche origini, immerso nella campagna cuneese, è l’indiscussa capitale del Cappone, il delizioso galletto castrato dalle carni tenere e delicate, autentica delizia per la tavola del Natale. Al Cappone, Morozzo dedica ogni anno, in dicembre, una fiera che è diventata negli anni una grande manifestazione, con un ricco e colorito mercato affiancato da momenti culturali.

L’antica fiera è soprattutto un appuntamento che valorizza e mantiene vive tradizioni, consuetudini ed un ricco patrimonio culturale di cui l’allevamento del “Cappone di Morozzo” è una preziosa eredità.

Le donne sono depositarie del perpetuarsi di questa tradizione e per loro, in special modo, sono sempre stati motivi di vanto ed orgoglio i premi conquistati nel giorno della fiera, a coronamento di un paziente lavoro iniziato in primavera con la schiusa dei pulcini.

Quest’anno con la collaborazione della Pro Loco di Morozzo, previa prenotazione, è possibile ritirare il box presso alcuni esercizi commerciali del paese oppure scegliere una consegna a domicilio con il “food delivery”, comodo sistema di cui, quasi tutti ormai, abbiamo avuto esperienza.

E’ una delle tante iniziative intraprese per promuovere la propria eccellenza nell’anno in cui la fiera si è dovuta adattare all’emergenza sanitaria e “spostarsi” dalla storica piazza alla piattaforma virtuale.  Come ogni anno, i ragazzi delle scuole di Morozzo, a partire dalla materna fino alle medie, sono invitati a partecipare al concorso bandito dalla Fondazione “Opera Pia Peyrone” di Morozzo che quest’anno si intitola “Diversamente Positivo”; gli elaborati raccolti: “lavoretti” o disegni, video, testi poetici e racconti saranno consegnati alla Giuria nei giorni della Fiera.

La selezione della migliore coppia di Capponi di Morozzo 2020 quest’anno avverrà a porte chiuse ma il giorno della Fiera, domenica prossima 13 dicembre, tutti potranno ammirare le immagini variopinte dei vincitori che si aggiudicheranno l’ambita e tradizionale medaglia d’oro, quest’anno messa in palio dal Consorzio.

Rispondi