Come con Torino Biella mette grinta e voglia di stupire e tiene in scacco la squadra avversaria per 37 minuti ma sul più bello non riesce a imprimere la giusta svolta al match è il disavanzo finale punisce oltremisura la squadra di Squarcina.

Giocare contro le squadre di Ramondino non è mai facile si tratta di un basket di contatti, con tiri mai semplici e punteggi bassi e anche questa partita non sfugge a questa statistica.

A parte nei primi minuti Biella è sempre di rincorsa Laganà è in campo e si sente ma tutto il gruppo lotta e non consente mai a Tortona di prendere il largo. Nella ripresa poi gli alessandrini sono sulle corde e Biella arriva al meno tre, segnerebbe anche il canestro del meno uno con Miaschi ma gli arbitri vedono un fallo e annullano il canestro che avrebbe messo una pressione pazzesca ai padroni di casa. Biella non sfrutta l’occasione e Tortona più cinica la chiude con quel campione di Cannon che rende esperienza e soprattutto chili ai giovani lanieri.

Ma la strada per Squarcina non è in salita non appena si aggiusteranno in partita le statistiche da tre Biella diventerà una mina vagante per tutti

Tabellini:

Bertram Tortona-Edilnol Pallacanestro Biella 65 a 54

Parziali: 17-12, 36-27, 51-44

Bertram Tortona: Sackey ne, Cannon 21, Gazzotti 2, Tavernelli 4, Fabi 17, Graziani 2, Mascolo 6, Severini 4, Sanders 9, Morgillo, Ciadini ne, Rota ne. All.: Marco Ramondino, assistenti Vanni Talpo, Gianmarco Di Matteo.

Edilnol Pallacanestro Biella: Laganà 9, Miaschi 15, Pollone 3, Hawkins 9, Wojciechowski 13, Bertetti 4, Lugic 1, Vincini, Moretti ne, Aimone ne, Pietra ne. All. Iacopo Squarcina, assistenti Andrea Niccolai e Alessandro Pogliaghi.

Terna arbitrale: Bartoli, Giovannetti, Del Greco

Rispondi