«L’incontro ha confermato che la situazione relativa alle RSA del Biellese è attualmente sotto controllo» così l’Assessore regionale Caucino sintetizza gli esiti della cabina di regia odierna.

Convocata dal Presidente della Provincia di Biella, come prescritto dal protocollo firmato fra l’Unità di Crisi regionale, le Prefetture piemontesi e le Provincie in piena epidemia, la cabina di regia vede la partecipazione, oltre che degli attori istituzionali, anche dell’ASL, dei Consorzi socio assistenziali, degli ordini professionali, delle parti sociali, delle associazioni datoriali, del coordinamento delle case di riposo, dei gestori delle strutture per disabili e delle associazioni di pazienti e famigliari.
«Questo momento di confronto – spiega Chiara Caucino – è certamente utile, soprattutto in vista della possibile recrudescenza del virus; da parte mia, pochi giorni fa, mi sono recata presso la struttura “N.S. di Oropa” di Sordevolo, constatando che la sinergia fra la Direzione della RSA, l’ASL di Biella e il DIRMEI è ottimale e il quadro complessivo è rassicurante».

Il focus è partito dalle criticità in essere, andando ad analizzare, in primis, le possibili falle di protocollo che hanno portato alla diffusione del virus all’interno della casa di riposo di Sordevolo e proseguendo successivamente sui temi più generali, compreso quello delle strutture per disabili.
«Ribadisco – conclude l’Assessore – che la Regione e le sue articolazioni territoriali hanno saputo far tesoro dell’esperienza assai difficile vissuta in occasione della ‘prima ondata’ del coronavirus, strutturandosi in modo efficace, al fine di rispondere al meglio alle situazioni che avranno la necessità di essere attenzionate e seguite in modo particolare. Desidero, infine, lanciare un messaggio rassicurante ai cittadini, soprattutto a coloro che hanno i propri cari all’interno delle strutture per anziani: le circostanze sono molto diverse e meno gravi rispetto alla fase più acuta dell’epidemia e la capacità di gestire le emergenze molto superiore”.

Rispondi