AMBIENTE BELLEZZA CULTURA RUBRICHE

ANDUMA : LA RUBRICA SU DOVE ANDARE LA DOMENICA – di Andrea Guasco

In Valsesia, e più precisamente nel comune di Varallo in provincia di Vercelli, si trova uno dei posti che vale assolutamente la pena visitare. Stiamo parlando del Sacro Monte di Varallo, il più antico e rappresentativo tra i Sacri Monti che si trovano nei territori del Piemonte e della Lombardia e che è stato dichiarato nel 2003 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

I Sacri Monti, riproduzioni di alcuni luoghi della Tessa Santa, iniziarono a diffondersi in Occidente verso la metà del ‘400, quando, a causa dei Turchi, il pellegrinaggio in quelle zone iniziò a diventare sempre più pericoloso.

Tra queste riproduzioni c’è proprio il Sacro Monte di Varallo che fu costruito per iniziativa di Beato Bernardino Caimi, il quale, tornando dalla Terra Santa verso la fine del XV secolo, decise di ricreare in piccolo i luoghi della Palestina. Settant’anni dopo, San Carlo Borromeo si interessò a questo luogo e, visitandolo diverse volte, accrebbe notevolmente la notorietà della “Nuova Gerusalemme”, come Borromeo stesso l’aveva soprannominata.

Il Sacro Monte di Varallo, che sorge nella piemontese Riserva speciale del Sacro Monte di Varallo, è costituito da 44 cappelle affrescate e una basilica.

Ci sono voluti circa due secoli affinché il Sacro Monte di Varallo fosse terminato. Al suo interno, come accennato, si trovano ben 44 cappelle. Questi edifici, dislocati in un percorso di vie e piazzette, sono affrescati con oltre 4.000 figure e arricchite da circa 400 statue raffiguranti tutte scene della vita di Gesù Cristo e della Madonna.

Diversi artisti, pittori e scultori, hanno lavorato alla realizzazione di questo complesso di edifici. Fra gli artisti più importanti che hanno lavorato al Sacro Monte di Varallo c’è Gaudenzio Ferrari, che collaborò con Beato Bernardino Caimi proprio durante la fondazione del complesso. Ferrari ha realizzato, oltre la grandiosa cappella della Crocifissione, numerosi altre statue e dipinti che adornano le altre cappelle.

Un gruppo di volontari formati sono a disposizione per accompagnare i visitatori, gruppi o persone per visite guidate del complesso che vi faranno entrare nell’anima di questo luogo e scoprirne le storie e gli artisti ad esso legati.

Il Sacro Monte di Varallo è un tesoro antico del Piemonte ricco di storia e di bellezza assolutamente da vedere.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: